OLIVE KITTERIDGE, I FRATELLI BURGESS ED ELIZABETH

Scrive un romanzo ogni 7 anni.

E’ sposata.

Non è misantropa.

Ha degli amici in carne e ossa, mi ha detto.

Scrive 3/4 ore al giorno.

Abitava nel Maine ma l’eccessiva severità dei puritani l’ha fatta volare a New York.

Elizabeth Strout

Elizabeth Strout in arrivo a Milano per il tour di presentazione del suo ultimo romanzo “I fratelli Burgess”.

Scrive a mano su fogli che ogni tanto accantona e che poi riprende, in mezzo a un gran disordine.

Ha provato a scrivere a computer – mi ha detto – ma la costringe a una velocità che le ruba spazio per la riflessione, per le intuizioni, per la costruzione di ogni singola frase.

Dopo il Premio Pulitzer ricevuto per il suo capolavoro “Olive Kitteridge”  è rimasta la stessa. Sono gli altri che hanno cominciato a comportarsi in modo diverso con lei.

Quando inizia la stesura di un romanzo è sempre un pò assente perchè ci pensa in continuazione.

Scrive di mattina.

Aspetta che il marito rientri di sera per assalirlo di “bla bla bla” perchè le piace conversare ma restare tutto il giorno da sola a scrivere…

A un certo punto della sua vita, nonostante la timidezza cronica, ha seguito un corso di teatro perchè la sua scrittura non progrediva e aveva ragione: lì ha trovato le radici del suo primo romanzo “Amy e Isabelle”.

Sorride, è solare ed è un genio.

Elizabeth Strout

Elizabeth Strout

Felice di averla ascoltata parlare ieri sera, anonima tra il pubblico, nella libreria dove ho lavorato per anni.

Come nei suoi romanzi, passato e presente attorcigliati e limpidi, davanti a me.

“Gli scrittori esistono ancora”, ho pensato mentre tornavo a casa.

*****

“Olive Kitteridge” di Elizabeth Strout, Fazi Editore, trad. Silvia Castoldi

“I ragazzi Burgess” di Elizabeth Strout, Fazi Editore, trad. Silvia Castoldi

“Amy e Isabelle” di Elizabeth Strout, Fazi Editore, trad. Martina Testa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...