IL GRANDE QUADERNO

Accadrà.

Anche se scongiuravo il contrario, ora è una certezza.

Il libro “Trilogia della città di k.” è diventato un film.

Tutte le volte che l’ho riletto.

Tutte le volte in cui ho comprato la nuova edizione uscita.

Il tascabile con la costa azzaurra. Il riaggiornamento con la costa arancione e la vecchia edizione rilegata – tutta bianca, così speculare allo stile della scrittura di Agota Kristof – trovata in una libreria di modernariato.

Su ognuna delle edizioni in cui lo rileggo, la pasta del carattere è diverso, lo spessore e il colore delle pagine anche. Più o meno giallastre.

Ma lo stupore, quello che mi fa restare sedotta davanti al testo perfetto, quello non è mai variato.

Le grand cahier

Sono appassionata di adattamenti di romanzi per lo schermo.

E’ un’operazione giocosa e dura. La sfida delle sfide per uno sceneggiatore.

Ma questo libro, nonostante abbia dialoghi cinematografici e un approccio all’ambientazione di carattere teatrale, è e restarà solo e soltanto un romanzo perfetto.

Andrò a vederlo a settembre, quando uscirà in Italia. Forse mi sorprenderò dell’operazione di creazione che avranno fatto regista e sceneggiatore.

Andrò a vederlo, anche solo per poterlo rileggere per l’ennesima volta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...